Le razze canine orientali, complice l’incredibile successo di libri e pellicole cinematografiche come per esempio Hachiko, negli ultimi anni sono state letteralmente riscoperte. L’interesse generale nei confronti di razze non solo come lo Shiba Inu o gli Akita, ma anche per lo Shikoku inu, non accenna a diminuire. Per questo motivo nelle prossime righe scopriremo tutto quello che c’è da sapere su quest’ultima razza, lo Shikoku inu: le sue origini, le sue caratteristiche sia fisiche che caratteriali e quanto costa acquistarne uno.

Shikoku inu: origini della razza

Lo Shikoku Inu è una razza canina asiatica, e più precisamente giapponese. Nonostante a primo impatto possa sembrarvi piuttosto comune, probabilmente lo confondete con razze orientali simili, come per esempio il celebre Shiba Inu. Lo Shikoku Inu, infatti, è piuttosto raro e difficile da trovare. Basti pensare che le prime cucciolate nate in Europa risalgono al 2000: prima di quell’anno, lo Shikoku Inu era allevato esclusivamente in Giappone.

Ad ogni modo, le origini dello Shikoku Inu, anche detto Kochi Ken, sono da ricercarsi proprio nella città giapponese di Kochi, nel Sud del Paese. In questa zona montuosa lo Shikoku Inu era infatti impiegato come cane da caccia al cinghiale.

Caratteristiche fisiche e caratteriali

Prima di esplorare le caratteristiche dello Shikoku Inu è necessario specificare che ne esistono diverse varietà, più precisamente tre: Awa, Hata e Hongawa. Da queste ultime due deriva l’attuale varietà di Shikoku Inu (la prima si estinse a seguito della Seconda Guerra Mondiale), che si caratterizza per un perfetto equilibrio tra di esse. Se infatti la varietà Hata si distingue per la corporatura leggera e atletica, la Hongawa appare più robusta e massiccia.

Ne risulta un cane di taglia media (con un peso medio per l’esemplare maschio adulto tra i 16 e i 20 kg) dal corpo proporzionato e muscoloso. Il pelo, dritto e ruvido, ha una colorazione tipica detta “sesamo” che può comprendere sfumature sia rosse che nere, e un sottopelo lungo e soffice. Un elemento caratteristico è dato poi dalla coda, che mentre cammina si arriccia sul dorso. Il muso è proporzionato, il tartufo è ampio e le orecchie triangolari e piccole, così come gli occhi.

Dal punto di vista caratteriale, lo Shikoku Inu è un cane tanto timido con gli estranei quanto legato visceralmente al padrone. È un cane molto intelligente che ama apprendere e mettersi alla prova, ma anche un cane molto attivo e vivace che richiede molto movimento e attività fisica assidua. Ciononostante, è un ottimo animale da compagnia che ben si adatta alla vita di appartamento, a patto che lo portiate spesso fuori: ricordiamoci che originariamente era un cane da caccia e che non ha mai abbandonato del tutto questo aspetto del suo istinto.

Shikoku Inu: quanto costano?

Come accennato, diventare compagni di vita di uno Shikoku Inu è piuttosto difficile. In Italia sono presenti pochissimi allevamenti, e il prezzo degli Shikoku Inu si aggira tra gli 800 e i 1200 euro.