I gialli sono un genere letterario da cui sono poi nati i famosi thriller e polizieschi.

Nel 1976 è stato prodotto un film che ironizza alcuni piccoli difetti di scrittori e degli stessi detective. Il film in questione è: Invito a cena con delitto.

Cast internazionale di “calibro”

Parodia del libro giallo di Agatha Christie: Dieci piccoli indiani. Il film non è solo una parodia della trama del libro, ma anzi prende in considerazione tanti personaggi famosi. Le avventure dei tanti detective diventati famosi a livello planetario, come:

  • Hercule Poirot
  • Miss Marple
  • Nora e Nick Charles
  • Tenente Colombo
  • Charlie Chan

Ovviamente i nomi sono stati modificati per non usare i nomi reali dei personaggi dei gialli. Il motivo della modifica è comunque non danneggiare l’immagine dei libri, ma ritroviamo:

  • Milo Perrier
  • Jessica Marbles
  • Dick e Dora Charleston
  • Sam Diamante
  • Sidney Wang

Gli attori che hanno partecipato a questo film sono realmente molto famosi e nel 1976 erano all’apice della carriera. Il cast in questione è composto da:

  • Peter Falk
  • Peter Sellers
  • Fay Wray
  • Elsa Lanchester
  • James Cromwell
  • Maggie Smith

Molti altri interpreti che poi sono rimasti nella storia della cinematografia.

Parodia giallo: Imperdibile

Perché si dovrebbe vedere il film “invito a cena con delitto”? La qualità della parodia! Questa è la risposta. Prima di tutto si prende in considerazione il problema che molti libri gialli non hanno sempre scritti tutti gli indizi che vengono “recuperati” dai personaggi principali. Inoltre i detective vengono estremizzati nei loro difetti del tutto umani.

Vero è che le scene sono divertentissime e alle volte quasi “straordinarie”, irreali. Tuttavia la trama scorre senza problemi, tra scenette, ironia e tanta simpatia. Alla fine è diventato un film cult della storia cinematografica americana perché ci si innamora divertendosi di questa pellicola.

Invito a cena qual è l’idea principale?

L’idea principale di invito a cena con delitto è quella di valutare i pro e i contro dell’animo umano in chiave “ironica”. I detective hanno sempre bisogno di avere una spalla, un supporto che poi si dimostra più intelligente del detective stesso. Gli assassini o i cadaveri ora ci sono e ora spariscono.

Ritroviamo poi delle “trappole” che hanno soluzioni assurde. Non è un film demenziale, ma nelle sue scenette troviamo un lato psicologico, ironia, simpatia e astuzia.