Tra tatuaggi che hanno sempre esercitato fascino sulla popolazione occidentale ci sono sicuramente quelli che provengono dai paesi asiatici come ad esempio simboli giapponesi o addirittura, spostandoci un po’ più in là, i tatuaggi maori. Nella terra del Sol Levante il tatuaggio è considerato come un’opera d’arte impressa sulla pelle ecco perché non sono mai scontati ed hanno sempre enorme significato. Imprimere un segno sulla pelle da sfogo a molteplici interpretazioni per coloro che lo vedono poiché soprattutto quando si parla i simboli il tutto diventa intrigante e misterioso, tra i simboli più tatuati, belli e colorati vi è sicuramente il dragone giapponese. Tatuaggio veramente complesso che rappresenta una vera e propria opera d’arte impressa sulla pelle; solitamente disegno realizzato in parti del corpo molto estese ad esempio la schiena ma anche il braccio in tutta la sua lunghezza. Molti appassionati addirittura, realizzano delle vere e proprie scene che si sviluppano nella parte posteriore del corpo fino ad arrivare a quella anteriore dove viene esaltata la figura di questo drago insieme ai classici fiori di loto o di ciliegio, unendo due simboli davvero molto importanti della cultura giapponese.

Modelli e significati

Quando si parla del significato del dragone giapponese bisogna comprendere ciò che questo simboleggia per la cultura locale il dragone il protettore della casa e della famiglia che è della longevità delle persone ma soprattutto rappresenta il potere; in molte culture del mondo il dragone, ha invece significato nefasto poiché questo è l’incarnazione dello spirito del male che al contrario della credenza giapponese, porta invece distruzione nelle case e nei cuori. Al contrario, ad est, sono invece considerate delle creature benefiche di buon auspicio, Infatti creature logica costo imponenti, con squame e artigli ma soprattutto ali portatori di fortuna e fertilità. Nella cultura giapponese questo animale è molto venerato poiché si crede che il primo imperatore fosse proprio un diretto discendente dei draghi. Diversamente dalle altre culture asiatiche, il dragone giapponese somiglia molto ad un serpente, ha dei lunghi baffi, artigli, zampe da tigre e non possiede le ali. In linea generale vi sono quattro diverse tipologie di tatuaggio del drago giapponese, a seconda del colore con la quale vengono decorati essi portano un significato ed un auspicio differenza. Si parte con il drago re che secondo la mitologia e le credenze giapponesi, il Drago del controllo della pioggia chiamato Sui-Riu; vi è poi il drago del buono auspicio e della fortuna ossia il drago Fuku-Riu; il più grande e Maestoso è una mente il drago Han-Riu. Ed infine vi è il più piccolino, generalmente di colore rosso che è il Ka-Riu. Anche il sesso del drago viene facilmente rappresentato ed è definibile dalla bocca poiché il drago maschio viene sempre raffigurato con la bocca aperta, al contrario la femmina con la bocca chiusa.

Prezzi

Il costo dei tatuaggi è sempre abbastanza sostenuto, soprattutto quando si tratta di tatuaggi così grandi, complessi e colorati. Generalmente il costo di un tatuaggio piccolo in nero ha un prezzo che può variare dalle 100 alle 300 euro mentre un tatuaggio molto grande che ricopre la schiena può costare anche 2000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *