Sono sempre di più i cittadini che decidono di investire nel mondo del trading online: per alcuni si tratta di un secondo lavoro o, più in generale, di un’attività collaterale; altri, al contrario, decidono di concentrarsi al 100% su questa attività, arrivando a trasformarla in un pezzo fondamentale della propria vita.

Ovviamente iniziare a lavorare nel trading online non è assolutamente semplice: servono costanzacoscienza e, soprattutto, preparazione. Ecco perché continuano ad ottenere grandissimo successo guide quali quella promossa da TradingOnline.me, all’interno delle quali è possibile trovare consigli utili sia per quello che riguarda la scelta del broker, sia per quello che riguarda trucchi, tecniche e strategie vincenti capaci di tirare fuori il massimo profitto possibile dalle nostre sessioni. Suggerimenti da utilizzare in tutte le piattaforme possibili ed immaginabili, tra cui, ovviamente, il Forex, ovvero il più grande mercato conosciuto: un “luogo virtuale” animato tutti i giorni da investitori e da operatori che provengono da tutto il mondo.

Cosa si intende per trading online

Iniziamo col chiarire in maniera inequivocabile cosa intendiamo quando parliamo di trading online, due parole inglesi che possono venire tradotte in negoziazione digitale. Ecco, a questo punto viene da sé che, quando si parla di trading online, si faccia riferimento a quell’insieme di servizi forniti da diverse società finanziarie presenti in internet, che ci permettono di visualizzare azioni presenti all’interno dei diversi mercati di borsa. Detto in altra maniera, fare trading online significa vendere e comprare titoli ed asset utilizzando i cosiddetti broker: questi ultimi sono le società di cui sopra, gli intermediari autorizzati a fornirci gli strumenti finanziari necessari per compiere le operazioni in questione. Intermediari che sono chiaramente obbligati a rispettare le norme dell’Unione Europea relative ai servizi finanziari, oltre che le leggi vigenti nelle singole nazioni in cui lavorano.

Cosa è il Forex

Come già scritto in precedenza, il Forex è semplicemente il mercato più scelto dagli investitori, una specie di luogo principe di tutto ciò che può venire definito trading online. Per operare al suo interno non si devono versare né spese di commissione, né tasse governative ed è inoltre possibile investire in totale autonomia, senza dovere quindi ricorrere ad intermediari di sorta. Stiamo inoltre parlando di un mercato sempre aperto ed aperto quasi a tutti, visto che per iniziare ad investire al suo interno potrebbe essere sufficiente versare soltanto 5 euro.

Fare trading Forex

Quando si parla di trading Forex si fa invece riferimento alla possibilità di effettuare operazioni di compravendita nel mercato di coppie di valute. Infatti, da quanto è nato il Forex, le contrattazioni vengono svolte comprando una valuta nello stesso momento in cui se ne vende un’altra: ragion per cui si parla per l’appunto di “coppie di valute”. L’esempio più noto e concreto di coppia di valute è la coppia euro/dollaro, anche nota come coppia EUR/USD: tutti coloro che comprano questa coppia sul Forex stanno semplicemente comprando euro ed al tempo stesso stanno vendendo dollari. Al contrario è anche possibile vendere EUR/USD, ovvero vendere euro acquistando dollari. Un ultimo aspetto da considerare è legato al fatto che sul Forex si determina quanto vale una qualsiasi valuta rispetto ad un’altra e quindi è le cosiddette quote dipendono proprio dal Forex. Ecco spiegato perché, quando ad esempio si parla di cambio euro/dollaro a quota 1,30 si intende semplicemente che per comprare un euro è necessario spendere 1,30 dollari. E proprio rimanendo in tema di rapporti di valore tra euro e dollaro, va aggiunto che, secondo le analisi di diversi addetti ai lavori, proprio il dollaro si è recentemente portato a valori davvero molto interessanti, sia rispetto all’euro che alle principali valute mondiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *