Acquistare un paio di occhiali non è semplice, specialmente se si vuole prestare attenzione non solo al design della montatura ma anche alla scelta delle lenti. Quest’ultime infatti devono rispettare le problematiche visive di chi le indossa (miopia, presbiopia, astigmatismo, etc.). In linea generale possono essere monofocali o progressive, le prime consentono di vedere ad un’unica distanza, mentre le seconde aiutano chi soffre di presbiopia a vedere in maniera nitida sia da vicino che da lontano.

Cosa sono le lenti progressive?

Le lenti da vista devono essere sempre scelte in base a quanto consigliato dal proprio oculista e richieste in punti vendita esperti nel settore, così da essere certi della qualità del prodotto acquistato. Le lenti Varilux, ad esempio, godono di un’ottima fama, in quanto oltre a vantare i classici vantaggi delle lenti progressive, risultano resistenti e durature nel tempo. Le lenti progressive sono super gettonate in quanto permettono di vedere a più distanze con un unico paio di occhiali. Chi un tempo comprava una protesi visiva per ogni profondità, ad oggi può comprarne solo una. L’utilizzo delle lenti progressive è facile e veloce, in quanto l’unica operazione che gli occhi devono compiere è quella di mettere a fuoco attraverso tre aree ben distinte sulla lente: una per vedere a brevi distanze (circa 30 cm), una per vedere a 2/3 metri e l’ultima per raggiungere distanze più profonde. Un leggero senso di disorientamento e momentanei mal di testa, sono da mettere in conto durante i primi utilizzi, in quanto muovere gli occhi in pochi nanosecondi da una zona della lente all’altra non è molto semplice. La buona notizia è che bastano poche ore di pratica per prenderci l’abitudine.

Manutenzione delle lenti progressive – Come prendersene cura

La manutenzione degli occhiali da vista è importante non solo per tutelare l’aspetto estetico ma anche per evitare di dover ripetere investimenti economici. Un occhiale rigato o incrinato infatti è una protesi visiva compromessa, da cestinare o da riparare in un centro ottico.

Ecco quindi, di seguito, 4 buone abitudini per mantenere in buono stato i propri occhiali:

  • Quando gli occhiali vengono riposti in borsa è meglio inserirli prima in una custodia rigida, perfetta per evitare urti e altri tipi di danneggiamento.
  • Mai appoggiare gli occhiali all’ingiù su tavoli e altre superfici. Quando si ha la necessità di riporli è sempre bene adagiarli con le lenti rivolte verso l’alto, evitando che facciano attrito con altri materiali.
  • Mai pulire le lenti se su di esse sono presenti granelli di sabbia o altre piccole particelle che possono generare righi e altri danni. Le lenti inoltre devono essere lavate solo con acqua corrente e detergente mentre per l’asciugatura meglio prediligere tessuti di cotone o di microfibra. Sono da evitare invece gli angoli delle magliette, tovaglioli di carta e altri tessuti rigidi formati da fibre aggressive.
  • Nel caso in cui le lenti appaiono ingiallite (a causa dell’alterazione della struttura molecolare del vetro), è necessario portarle subito dal proprio centro ottico di fiducia.