Le infezioni urinarie, come suggerisce il nome stesso, sono le infezioni che interessano l’apparato urinario nella sua totalità che è composto dai reni, ureteri, dalla vescica ed infine dall’uretra. A seconda del tratto interessato, l’infezione prende nomi diversi.

Cos’è un’infezione urinaria

Riconoscere tale disturbo non è difficile poiché uno dei primi sintomi è la difficoltà ad urinare ed il dolore che ne consegue, inoltre le urine sono generalmente torbide, più scure del normale e maleodoranti. A questi problemi, ne segue il parziale svuotamento della vescica e dunque il bisogno di recarsi ai servizi igienici più spesso. A seconda del tratto interessato, l’infezione prende nome diverso, ad esempio se l’infezione è a livello dei reni ci troveremo di fronte ad una pielonefrite, ureterite quando interessa gli ureteri, uretrite nell’uretra ed infine cistite, quando il processo infettivo interessa la vescica. Quest’ultima   è sicuramente la più conosciuta e la più diffusa, molto più rari sono invece gli altri casi, che dal punto di vista clinico, sono molto più preoccupanti poiché potrebbero portare ad una compromissione dell’apparato renale.

Cause

Le cause di un’infezione batterica sono spesso batteriche e fungine. Uno dei batteri che è maggiore causa di cistiti è l’escherichia coli, comunemente presente nell’intestino di ogni essere umano. Si arriva ad un’infezione urinaria da escherichia cola quando i batteri dall’ano riescono a raggiungere il tratto urinario risalendo l’uretra verso la vescica. Non sempre, ma una delle prime cause di cistiti è sicuramente la scarsa igiene intima.  Più rare sono le infezioni dovute a funghi e virus. Capita però che alcune infezioni siano un seguito di altre patologie del paziente, tra cui diabete, calcoli renali o malformazioni congenite dell’apparato urinario ma anche patologie molto più gravi, quali tumori, AIDS o sclerosi multipla. I sintomi sono vari, ma ben diversi tra il tratto urinario inferiore e superiore, poiché a livello di vescica ed uretra, si potranno avvertire fastidi, bruciori, difficoltà ad urinare in generale un senso di malessere diffuso. Trattandosi di ureteri e reni, ai sintomi più comuni potranno aggiungersi anche febbre alta, brividi, nausea e forti dolori al livello della schiena.

Cura

Generalmente le infezioni al tratto urinario inferiore vengono trattate con terapia antibiotica orale  che nei casi più gravi può durare anche mesi. Importante sarà una corretta igiene intima quotidiana, così da prevenire contaminazioni. Per il trattamento del tratto urinario superiore, si procederà comunque con terapia antibiotica ma con somministrazione venosa in regime ospedaliero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *