Da che mondo e mondo il cioccolato conquista in ogni maniera. A crema, in barretta o in polvere, molti prodotti a base di cioccolato vengono comprati al mese per avere in casa un qualcosa di dolce per quei momenti di tristezza perché li cioccolato “riempie” i vuoti che in molti sentono più nel cuore che nello stomaco. Il processo di lavorazione ora è migliorato grazie alle macchine ma quando venne scoperto dai Maya non lo gradivano molto, anche se hanno creato una storia intorno a questo seme da cui deriva il cacao, ossia che fu mandato sulla terra da una divinità chiamata Quetzalcoatl, per aiutare gli esseri umani a riprendersi dalle fatiche del lavoro.

Benefici

Se consumato a piccole dosi il cioccolato ha dei benefici, il cioccolato fondente infatti contiene molte proteine e minerali importanti come il magnesio, calcio, sodio, ferro e potassio, tutto questo in solo 100 gr (= cinque cucchiai colmi). Non fa provare solo benessere in senso psicologico, una specie di appagamento personale che ci fa rilassare, ma anche sull’organismo ha molti benefici positivi, come scritto anche prima, possiede antidepressivi naturali simili a quelli contenuti nella caffeina. Se una persona è sportiva, assumere un po’ di cioccolato prima di qualsiasi attività sportiva da una carica in più perché è un integratore naturale. Molte polveri e prodotti per gli atleti sono a base di cioccolato per aiutare le persone a resistere agli sforzi, correre di più e fare tutti gli esercizi. Per lo studio, associato al caffè, da una sensazione di tranquillità e allevia lo stress, aiuta la concentrazione mentre la caffeina a rimanere sveglio. Fa bene pure alla pelle perché gli antiossidanti contrastano l’invecchiamento della pelle. Per le donne incinte o in fase di allattamento aiuta a non avere gravi cali di zucchero dato che i neonato accumulano tutto.

Curiosità

Tra i vari gusti di cioccolato quello al fondente è il migliore perché è privo di grassi saturi e zuccheri in più, essa è stata creata la prima volta nel 1879 da Rudolphe Lind, che poi divenne l’imprenditore della famosa marca di cioccolato, barrette e cioccolatini. La cioccolata bianca invece è quella che fa più male perché non contiene nessun tipo di cioccolato, solo grassi di cacao e grasso del latte che non fanno bene all’organismo di una persona. Quando si è soli il cioccolato “riempie i vuoti”, ma quando invece si è in coppia può non piacere più perché non ci soddisfa più come prima, e come soddisfa avere una compagnia viva e vegeta tutta per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *