Le attività sportive sono diverse, alcune che sono mirate alla crescita muscolare, altre al dimagrimento e perdita del peso, ma poi troviamo quelle che sono cardiovascolari.

Il cuore è un organo che ha bisogno di essere allenato come qualsiasi altro muscolo, ma tendiamo a farlo invecchiare prima. La vita sedentaria, mangiare in modo errato, evitando sforzi o un’attività mirata. Questo ci porta a farlo cedere prima, tanto che poi, quando si ha intenzione di fare attività fisica esso semplicemente risponde in modo sbagliato.

Non possiamo alzarci una mattina e correre in modo sfrenato per un chilometro. Al termine, se arriviamo al termine, del chilometro ci sarà un’ambulanza che ci aspetta.

La cosa migliore è quella di fare un allenamento cardiovascolare che inizi lentamente per poi arrivare a intensità aerobiche di buona qualità.

Controlla le frequenze cardiache

Il primo esercizio migliore è quello della corsa. La camminata veloce riesce a dare una buona frequenza al cuore che ha poi un ritmo sostenuto, ma non troppo. Quando ormai non si ha più il fiatone, dopo qualche settimana di camminata veloce, si inizia a correre. Le corsette si devono alternare tra ritmo sostenuto e camminata.

Ciò consente al cuore di prendere aria e quindi di allenare la sua muscolatura. Ovviamente poi si potrà arrivare a correre o tutti i giorni o anche più volte al giorno.

Ovviamente si devono sempre controllare le frequenze cardiache poiché ci sono giorni in cui il corpo e l’organismo può essere già molto stanco.

Quali sono gli esercizi cardiovascolari

I migliori esercizi cardiovascolari combinano i movimenti delle gambe alle braccia, ma andando verso l’alto. Infatti portando le braccia in alto il cuore inizia a faticare di più perché si deve spingere più sangue. Perfino il respiro diventa affannato per una maggiore richiesta di ossigeno.

Dunque è per questo che l’attività aerobica spesso ha movimenti di spinta di gambe e braccia verso l’alto. Ad ogni modo quelli che sono i migliori sono:

  • Tapis roulant (con una buona alzata delle ginocchia e movimento delle braccia laterali)
  • Cyclette
  • Cross Sync Trainer
  • Step
  • Vogatore

Iniziate sempre con degli esercizi basici per poi aumentare l’intensità e in seguito anche fare combinazioni dei movimenti.

I benefici del lavoro cardiovascolare

L’attività cardiaca è importante perché i suoi benefici ci portano a migliorare la respirazione. Si irrobustisce il cuore e l’apparato circolatorio. Si dimagrisce e riduce la presenza di colesterolo. Inoltre si ha un’attività antiossidante che aiuta perfino il corpo in modo completo.

Infine si migliora la digestione che spesso è quello che appesantisce l’attività cardiaca.